Come scegliere il mutuo

07/05/2018

Come ottenere il miglior mutuo

Come fa una banca a valutare la nostra pratica di mutuo? Ogni istituto bancario ha una propria policy e utilizza parametri differenti. Il primo parametro che viene considerato è il cosidetto rapporto rata reddito.

Differenze tra una banca e l’altra: se siamo lavoratori dipendenti, alcuni istituti utilizzano il netto del nostro cud diviso dodici (spalmando quindi anche tredicesima e quattordicesima nella mensilità), altre lo dividono per il numero di mensilità percepite (12, 13 o 14). Altre ancora calcolano la media delle ultime tre o sei buste paga. Esiste anche una differenza sull’imputazione di eventuali prestiti in corso: chi non li considera se hanno una scadenza breve e chi invece li imputa in qualsiasi caso. Anche la percentuale massima dell'importo della rata mensile accettata varia, partiamo da un minimo del 25% di alcune banche, a un massimo del 60% di altre. Altro parametro di calcolo molto importante è la r-nar o minimo di sussistenza: è l’importo minimo che deve rimanere al richiedente una volta pagata rata del mutuo e altri eventuali impegni. Anche questo importo varia da policy a policy.

Anche nel caso in cui siamo lavoratori autonomi il calcolo differisce tra i vari istituti: alcuni utilizzano il netto lordo, altri detraggono l’imposta netta, altri ancora quella lorda o altri nessuna. Alcuni calcolano la media degli ultimi due anni dei modelli unici, altri si basano unicamente sull’ultimo presentato.

Questo fa si che l’accettazione delle pratiche cambi, a volte in modo veramente importante, tra una banca e l’altra.

Ci sono anche altri fattori che vengono presi in considerazione, ad esempio:

  • reddito da lavoro a tempo determinato;
  • reddito da lavoro atipico;
  • reddito colf;
  • reddito frontalieri.

Anche nei casi sopra elencati, non tutte le banche considerano il reddito del cliente.

Garanti e età massima.

E ancora, non tutti gli istituti bancari accettano l’intervento di eventuali garanti. Alcuni utilizzano per i garanti percentuali di calcolo del rapporto reddituale più “morbido”, altri sono più selettivi. Anche il limite di età, sia per quanto riguarda i richiedenti sia per quanto riguarda i garanti, varia. Generalmente l’età massima a fine mutuo oscilla tra i 70 e gli 80 anni. Alcuni istituti hanno anche un’età limite a inizio mutuo, di norma tra i 65 e i 70 anni.

Nexus ha memorizzato nel proprio esclusivo sistema di pre-qualifica le policy dei circa 40 istituti bancari di cui ha mandato. In questo modo, inserendo i dati reddituali del o dei richiedenti sa in tempo reale con quale/i banche si può ottenere il mutuo. Il cliente non deve fare il giro delle varie banche perdendo tempo.

Altra scrematura importante è la finalità della pratica. Anche in questo caso non tutte le tipologie sono accettate da tutte le banche. Per esempio:

  • compravendita tra parenti (genitori, fratelli, zii, ecc.);
  • immobile oggetto dell’acquisto proveniente da donazione;
  • richiesta mutuo 100% dell’importo di acquisto;
  • acquisto immobile in edilizia convenzionata;
  • acquisto immobile in edilizia convenzionata al 100%
  • acquisto in asta;
  • acquisto in asta al 100%;
  • acquisto più ristrutturazione;
  • mutuo per costruzione immobile;
  • pratica di rifinanziamento di un mutuo già esistente aggiungendo liquidità per uso personale;
  • sostituzione di un mutuo già esistente aggiungendo liquidità per la ristrutturazione;
  • mutuo di liquidità.

Nexus sa quali istituti accettano le particolarità sopra elencate e altre ancora e può proporre al cliente la migliore soluzione disponibile sul mercato.

Mutuo più economico.

Se invece la pratica è standard e non presenta peculiarità, Nexus può proporre la soluzione più economica disponibile. Anche in questo caso il cliente non perde tempo ma ha un unico interlocutore che sa già come farlo risparmiare e soprattutto non rischia di incappare in brutte sorprese, tipo costi non esposti o l’obbligo di sottoscrizione di pesanti polizze assicurative non citate dalle banche, soprattutto nei preventivi ottenuti nel canale online.

Nexus ha inoltre accordi che consentono di proporre alla propria clientela condizioni fuori mercato più vantaggiose di quelle ottenute recandosi direttamente allo sportello della banca.

Cosa aspetti? Chiedi una pre-qualifica gratuita e assolutamente non vincolante.

 

 

Hai bisogno di una consulenza?

Contattami subito per sottopormi le tue esigenze di credito

informativa sulla privacy

* campi obbligatori

P.IVA 03002490138
Cap. Soc.: € 10.000
REA SO-72153
Sito web realizzato da Webtek S.p.A.